Visualizza
 Documenti collegati
 Consultazione
 Open community
 Articolato
Accesso rapido:  

DECRETO LEGISLATIVO 3 marzo 1993, n.91
Attuazione della direttiva 90/219/CEE concernente l'impiego confinato di microrganismi geneticamente modificati.


Articolo 9999   vai all'articolo precedente


ALLEGATO V
PARTE A
Informazioni da fornire nella notifica di cui all'articolo 8:,
-- nominativo della persona (o delle persone) responsabile(i)
dell'esecuzione dell'impiego confinato, inclusi coloro che sono
responsabili della supervisione, del controllo e della sicurezza,
nonch) informazioni sul tipo d'istruzione e di formazione che
hanno ricevuto;
-- ubicazione dell'impianto e riferimento di griglia;
descrizione delle sezioni dell'impianto;
-- descrizione della natura dei lavori che saranno
intrapresi e soprattutto della classificazione del (dei)
micorganismo(i) che sara' (saranno) impiegato(i) (gruppo I o
gruppo II) e della probabile entita' dell'opera- zione;
-- sintesi della valutazione dei rischi di cui all'articolo 6
comma 2.
PARTE B
Informazioni da fornire nella notifica ai sensi dell'articolo 9,
comma 2:
-- data di presentazione della notifica di cui dell'articolo 8;
-- il (i) microrganismo(i) parentale(i) usato(i) o, se
appropriato, il sistema (i sistemi) ospite-vettore usato(i);
-- fonte(i) e funzione(i) prcvista(e) per il (i) matenale(i)
genetico(i) utilizzato(i) nella(e) manipolazione(i);
-- identita' e caratteristiche del microrganismo geneticamente
modificato;
-- scopo dell'impiego confinato, ivi compresi i risultati previsti;
-- volumi di coltura che verranno impiegati;
-- una sintesi della valutazione dei rischi di cui
all'articolo 6, comma 2.
PARTE C
Informazioni da fornire nella notifica ai sensi dell'articolo 10,
comma 1:
-- informazioni richieste nella parte B;
-- descrizione delle sezioni dell'installazione e dei
metodi di trattamento dei microorganismi;
-- descrizione delle condizioni meteorologiche
predominanti e delle fonti potenziali di pericolo derivanti
dall'ubicazione dell'impianto stesso;
-- descrizione delle misure di protezione e di controllo da
adottare per tutta la durata dell'impiego confinato;
-- la categoria di contenimento attribuita specificando
le disposizioni per il trattamenro dei rifiuri e le precauzioni in
materia di sicurezza da adottarsi.
PARTE D
Informazioni da fornire nella notifica ai sensi dell'articolo 10,
comma 2:
Se non e' tecnicamente possibile, oppure se non sembra necessario
fornire i dati appresso specificati, ne dovranno essere precisati i
motivi. Il grado di precisazione nella risposta richiesto per ciascun
sottogruppo di considerazioni variera' probabilmente a seconda della
natura e dell'entita' dell'impiego confinato che si propone. In caso
di informazioni gia' presentate dall'autorita competente a norma del
presente decreto, I'utilizzatore puo' far riferimento a detta
informazione.
a) Data di presentazione della notifica ai sensi dell'articolo 8 e
nome della(e) persona(e) responsabile(i).
b) Informazioni riguardanti il (i) microorganismo(i) geneticamente
modificato(i):
-- indennita e caratteristiche del (dei) microorganismo(i)
geneticamente modificato(i);
-- scopo dell'impiego confinato o natura del prodotto;
-- sistema ospite-vettore da usare (se applicabile);
-- volumi utilizzati;
-- comportamento e caratteristiche del (dei) microrganismo(i)
in caso di variazione delle condizioni di contenimento oppure di
diffusione nell'ambiente;
-- rassegna degli evenluali pericoli connessi con la
diflusione del (dei) microorganismo(i) nell'anibiente;
-- sostanze che possono o potrebbero essere prodotte
durante l'impiego del (dei) microorganismo(i) oltre al prodotto
principale.
c) Informazioni riguardanti il personale:
-- numero massimo di persone che lavorano nell'installazione
e numero di persone che lavorano a contatto diretto col (coi)
microorganismo(i).
d) Informazioni relative all'installazione:
-- attivita' nella quale il (i) microorganismo(i) deve essere
impiegato:
-- processi tecnologici usati;
-- descrizione delle sezioni dell'installazione;
-- condizioni meteorologiche prevalenti e pericoli
specifici che derivano dall'ubicazione degli impianti stessi.
e) Informazioni riguardanti la gestione dei rifiuti:
-- tipi, quantitativi e rischi potenziali riguardanti i
rifiuti derivanti dall'uso del (dei) microorganismo(i);
-- tecniche usate per la gestione dei rifiuti compreso
il recupero dei rifiuti liquidi e solidi e metodi di
disattivazione;
-- forma finale e destinazione dei rifiuti disattivati.
f) Informazioni circa la prevenzione degli incidenti e i programmi di
emergenza:
-- fonti di rischio e condizioni nelle quali potrebbero
verificarsi incidenti;
-- misure preventive applicate, quali attrezzarure di
sicurezza, sistemi di allarme, metodi e procedure di contenimento
e risorse disponibili;
-- descrizione delle informazioni fornite al personale;
-- informazioni necessarie all'autorita' competente per
essere in grado di redigere o definire i piani di emergenza
necessari da applicarsi nell'area circostante all'impianto
conformemente all'articolo 14.
g) Valutazione globale (ai sensi dell'articolo 6, comma 2)
dei rischi per la salute umana e per l'ambiente che potrebbero
derivare dall'impiego confinato che viene proposto.
h) Ogni altra informazione richiesta in base alle parti
B e C ove sopra non sia specificato altrimenti.


 Versione PDF


(c) 2002-2017 www.infoleges.it -  powered by Be Smart s.r.l - Note legali e Condizioni d'uso