Newsletter

 Argomenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Comunicato stampa Microsoft - 2 aprile 2004

  Versione PDF

Comunicato stampa

Accordo tra Sun Microsystems e Microsoft

L’intesa raggiunta stabilisce una nuova collaborazione decennale, riducendo i costi e semplificando l’utilizzo della tecnologia da parte degli utenti

Microsoft Corporation e Sun Microsystems hanno annunciato di aver avviato una collaborazione volta a garantire una migliore integrazione tra i propri prodotti e di aver raggiunto un accordo in merito alle vertenze legali in corso tra le due società.

“L’intesa raggiunta dà vita a una nuova fase di collaborazione tra Microsoft e Sun e rappresenta un importante traguardo per il mercato e per i nostri clienti”, ha dichiarato Scott McNealy, Chairman e CEO di Sun Microsystems Inc. “Questo accordo promuoverà infatti lo sviluppo di nuovi prodotti, offrendo interessanti opportunità ai clienti che vogliono combinare differenti prodotti server e sfruttare tutte le potenzialità offerte dalla tecnologia in un ambiente IT eterogeneo”.

“Microsoft e Sun continueranno a competere, ma questo accordo crea nuove basi per una collaborazione che si rivelerà vantaggiosa sia per i clienti che per le due società”, ha affermato Steve Ballmer, CEO di Microsoft Corporation. “L’intesa conferma ciò che sosteniamo da sempre, ossia che il legame tra Ricerca e Sviluppo e tutela della proprietà intellettuale è alla base della crescita e del successo del settore IT. I clienti e gli sviluppatori che utilizzano i nostri prodotti e confidano nella nostra capacità di innovazione sono coloro che beneficeranno maggiormente dell’accordo”.

Microsoft riconoscerà a Sun 700 milioni di dollari per risolvere le divergenze in materia di concorrenza e 900 milioni di dollari per le divergenze sui brevetti. Inoltre, Sun e Microsoft hanno raggiunto un accordo di licenza per le rispettive tecnologie e in particolare, Microsoft anticiperà 350 milioni di dollari per l’utilizzo delle tecnologie Sun all’interno dei propri prodotti mentre Sun, a sua volta, verserà a Microsoft un corrispettivo economico nel momento in cui implementerà tecnologie Microsoft nei propri prodotti server.

L’accordo raggiunto oggi si articola nelle seguenti aree:

Collaborazione tecnica: le due società potranno accedere alle rispettive tecnologie server per sviluppare nuovi software in grado di integrarsi in maniera più efficace. Tale collaborazione riguarderà inizialmente la tecnologia Windows Server e Windows Client, ma potrà includere in futuro altre aree, tra cui sistemi di posta elettronica e database. Ad esempio, uno degli aspetti fondamentali negli ambienti IT estesi è il software per la gestione dell’identità dell’utente, delle autenticazioni e delle autorizzazioni. A seguito di questo accordo, i tecnici delle due società lavoreranno congiuntamente per consentire la condivisione delle informazioni relative alle identità degli utenti di rete tra Microsoft Active Directory e Sun Java System Identity Server, rendendo così gli ambienti IT più sicuri e meno complessi da gestire.
Microsoft Communication Protocol Program: Sun ha sottoscritto una licenza per i protocolli di comunicazione dei sistemi operativi desktop Windows, licenza definita secondo quanto stabilito dal decreto e dalla sentenza finale del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.
Supporto Microsoft a Java: secondo questo accordo, Microsoft potrà continuare a supportare la tecnologia Java Virtual Machine presente nei propri prodotti.
Certificazione Windows per i server Sun: le due società annunciano la certificazione Windows per i server Xeon di Sun, mentre è in corso il processo di certificazione per i server Opteron.
Futura collaborazione per Java e .NET: Sun e Microsoft lavoreranno per migliorare la collaborazione tecnica tra le tecnologie Java e .NET.
Brevetti e proprietà intellettuale: le due società hanno appianato ogni divergenza passata rispetto alle violazioni della proprietà intellettuale da parte di entrambe le parti. L’accordo odierno getta quindi le basi per un futuro accordo sulle licenze dei rispettivi brevetti.
Accordi legali: Microsoft e Sun metteranno fine alle azioni legali intraprese negli Stati Uniti. L’intesa raggiunta soddisfa inoltre gli obiettivi che Sun stava perseguendo attraverso azioni legali in Europa.


Fonte: www.microsoft.com/italy/stampa/






(c) 2002-2017 www.infoleges.it -  powered by Be Smart s.r.l - Note legali e Condizioni d'uso