Visualizza
 Documenti collegati
 Consultazione
 Open community
 Articolato
Accesso rapido:  

DECRETO del 27/01/2012
Riconoscimento del Consorzio per la tutela dell'Asti e conferimento dell'incarico a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi relativi alla denominazione «Asti». (12A01264)

Pubblicato su: G.U. n. 34 del 10/02/2012
Fonte: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

IL DIRETTORE GENERALE
dello sviluppo agroalimentare e della qualita'

Visto il regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio del 22 ottobre
2007, recante l'organizzazione comune dei mercati agricoli e
disposizioni specifiche per taluni prodotti agricoli, regolamento
unico OCM;
Visto il regolamento (CE) n. 479/2008 del Consiglio del 29 aprile
2008, relativo all'organizzazione comune del mercato vitivinicolo ed
in particolare il titolo III, capo III, IV e V recante norme sulle
denominazioni di' origine e indicazioni geografiche e le menzioni
tradizionali e il capo VI recante norme sull'etichettatura e
presentazione;
Visto il regolamento (CE) n. 491/2009 del Consiglio del 25 maggio
2009, che modifica il regolamento (CE) n. 1234/2007, con il quale il
regolamento (CE) n. 479/2008 e' stato inserito nel citato regolamento
(CE) n. 1234/2007 (Regolamento unico OCM) a decorrere dal 1° agosto
2009;
Visto il regolamento (CE) n. 607/2009 della commissione del 14
luglio 2009 che stabilisce talune regole di applicazione del
regolamento del Consiglio n. 479/2008 riguardante le denominazioni di
origine protette, le indicazioni geografiche, le menzioni
tradizionali, l'etichettatura e la presentazione di determinati
prodotti del settore vitivinicolo;
Visto il regolamento (CE) n. 401/2010 della commissione del 7
maggio 2010 che modifica e rettifica il regolamento (CE) n. 607/2009
recante modalita' di applicazione del regolamento (CE) n. 479/2008,
per quanto riguarda le devo denominazioni di origine protette, le
indicazioni geografiche, le menzioni tradizionali, l'etichettatura e
la presentazione di determinati prodotti del settore vitivinicolo;
Visto l'art. 118-vicies del citato regolamento (CE) n. 1234/2007
del Consiglio del 22 ottobre 2007, in base al quale le denominazioni
di vini protette in virtu' degli articoli 51 e 54 del regolamento
(CE) n. 1493/1999 e dell'art. 28 del regolamento (CE) n. 753/2002
sono automaticamente protette in virtu' del regolamento (CE) n.
1234/2007 e la commissione le iscrive nel registro delle
denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche
protette dei vini;
Vista la legge 7 luglio 2009, n. 88 recante disposizioni per
l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia
alle Comunita' europee - legge comunitaria 2008, ed in particolare
l'art. 15;
Visto il decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61 recante tutela
delle denominazioni di origine dei vini, in attuazione dell'art. 15
della legge 7 luglio 2009, n. 88;
Visto in particolare l'art. 17 del decreto legislativo 8 aprile
2010, n. 61
relativo ai consorzi di tutela per le denominazioni di
origine e le indicazioni geografiche protette;
Visto il decreto ministeriale 16 dicembre 2010 recante disposizioni
in materia di costituzione e riconoscimento dei consorzi di tutela
delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei
vini;
Visto il decreto dipartimentale del 12 maggio 2010 recante
disposizioni generali in materia di verifica delle attivita'
attribuite ai consorzi di tutela ai sensi dell'art. 14, comma 15
della legge 21 dicembre 1999, n. 526 e dell'art. 17 del decreto
legislativo 8 aprile 2010, n. 61
;
Vista l'istanza presentata dal Consorzio di tutela dell'Asti con
sede legale in Asti (Alessandria), piazza Roma n. 10, intesa ad
ottenere il riconoscimento ai sensi dell'art. 17, comma 1 del decreto
legislativo n. 61/2010
e il conferimento dell'incarico di cui al
comma 4 del citato art. 17;
Considerato che la DOCG Asti e' stata riconosciuta a livello
nazionale ai sensi della legge n. 164/1992 e, pertanto, e' una
denominazione protetta preesistente ai sensi dell'art. 118-vicies del
citato regolamento (CE) n. 1234/2007;
Verificata la conformita' dello statuto del Consorzio per la tutela
dell'Asti alle prescrizioni di cui al citato decreto ministeriale 16
dicembre 2010;
Verificata la rappresentativita' del Consorzio per la tutela
dell'Asti attraverso la dichiarazione dell'organismo di controllo
Valoritalia Srl di cui alla nota prot. n. 3296/2012 del 17 gennaio
2012;
Considerato che il Consorzio per la tutela dell'Asti ha dimostrato
la rappresentativita' di cui al comma 1 ed al comma 4 del decreto
legislativo n. 61/2010
ed il rispetto delle prescrizione di cui al
decreto ministeriale 16 dicembre 2010;
Ritenuto pertanto necessario procedere al riconoscimento del
Consorzio per la tutela dell'Asti ai sensi dell'art. 17, comma 1 del
decreto legislativo n. 61/2010 ed al conferimento dell'incarico di
cui al comma 4 del citato art. 17 del decreto legislativo n. 61/2010
a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione,
informazione del consumatore e cura generale degli interessi relativi
alla denominazione Asti;

Decreta:

Art. 1

1. Lo statuto del Consorzio per la tutela dell'Asti, con sede
legale in Asti (Alessandria), piazza Roma n. 10, e' conforme alle
prescrizioni di cui al decreto ministeriale 16 dicembre 2010, recante
disposizioni generali in materia di costituzione e riconoscimento dei
consorzi di tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni
geografiche dei vini.


 Versione PDF


(c) 2002-2005 www.infoleges.it -  Note legali e Condizioni d'uso