Visualizza
 Documenti collegati
 Consultazione
 Open community
 Articolato
Accesso rapido:  

DECRETO del 25/01/2012
Disposizioni applicative dell'articolo 5 del decreto 25 novembre 2011, per il requisito di «stabilimento» di cui all'articolo 5 del Regolamento (CE) 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009, che stabilisce norme comuni sulle condizioni da rispettare per esercitare l'attivita' di trasportatore su strada e abroga la direttiva 96/26/CE del Consiglio. (12A01123)

Pubblicato su: G.U. n. 28 del 03/02/2012
Fonte: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

IL DIRETTORE GENERALE
per il trasporto stradale e per l'intermodalita'

Visto il regolamento (CE) 1071/2009 del Parlamento europeo e del
Consiglio, del 21 ottobre 2009, che stabilisce norme comuni sulle
condizioni da rispettare per esercitare l'attivita' di trasportatore
su strada e abroga la direttiva 96/26/CE del Consiglio;
Visto l'art. 5 del regolamento n. 1071/2009, che prevede le
condizioni relative al requisito di stabilimento;
Visto l'art. 5 del decreto 25 novembre 2011 del Capo Dipartimento
per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e
statistici, che prevede che con decreto della Direzione generale per
il trasporto stradale e per l'intermodalita' sono stabilite le
modalita' per soddisfare il requisito di «stabilimento», i documenti
da conservare presso la sede dell'impresa di trasporto, le
caratteristiche che deve avere la sede operativa, nonche' le
modalita' di dimostrazione del possesso delle stesse;
Considerato l'ordinamento giuridico vigente e, in particolare, la
possibilita' di conservazione e tenuta della contabilita' presso un
domiciliatario fiscale;
Ritenuto che per le societa' di persone e per le societa' a
responsabilita' limitata unipersonali il requisito di cui all'art. 5,
paragrafo 1, lettera a), del regolamento n. 1071/2009 possa essere
individuato anche presso la residenza anagrafica di un amministratore
tramite elezione di domicilio ai sensi dell'art. 47 del codice
civile;
Ritenuto, inoltre, che per le imprese di trasporto su strada di
cose associate ai consorzi o alle cooperative iscritti alla sezione
speciale di cui all'art. 1, comma 4, della legge 6 giugno 1974, n.
298
, il requisito di stabilimento possa essere individuato presso la
sede effettiva e stabile e la sede operativa di detti consorzi o di
dette cooperative;
Ritenuto che per sede operativa debba intendersi il luogo dove
avviene la manutenzione dei veicoli in disponibilita';
Considerato che occorre dettare una disciplina transitoria per le
imprese che sono state autorizzate anteriormente all'entrata in
vigore del presente decreto;

Decreta:

Art. 1


Oggetto

1. Il requisito di stabilimento, di cui all'art. 5 del regolamento
(CE) 1071/2009 e di cui all'art. 5 del decreto dirigenziale 25
novembre 2011 del Capo Dipartimento per i trasporti, la navigazione
ed i sistemi informativi e statistici, e' soddisfatto dalle imprese
di autotrasporto su strada per conto di terzi se rispettano le
seguenti condizioni:
a) fatto salvo quanto disposto dalla vigente normativa, ai diversi
fini, relativamente alla sede civilistica principale o secondaria,
dispongono di una sede effettiva e stabile situata nel territorio
dello Stato italiano;
b) una volta concessa l'autorizzazione all'esercizio della
professione di autotrasportatore su strada per conto di terzi,
dispongono a idoneo titolo, in base alle disposizioni vigenti, di
almeno un autoveicolo rientrante nel campo di applicazione del
regolamento (CE) 1071/2009;
c) svolgono in modo efficace e continuativo le attivita'
concernenti i veicoli di cui alla lettera b) presso una sede
operativa situata nel territorio dello Stato italiano.


 Versione PDF


(c) 2002-2005 www.infoleges.it -  Note legali e Condizioni d'uso