Visualizza
 Documenti collegati
 Consultazione
 Open community
 Articolato
Accesso rapido:  

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 23 aprile 2001, n.290
Regolamento di semplificazione dei procedimenti di autorizzazione alla produzione, alla immissione in commercio e alla vendita di prodotti fitosanitari e relativi coadiuvanti (n. 46, allegato 1, legge n. 59/1997).


Articolo 9   vai all'articolo precedente - vai all'articolo successivo



Rilascio dell'autorizzazione alla commercializzazione
di prodotti fitosanitari
1. L'autorizzazione di un prodotto fitosanitario e' rilasciata dal
Dipartimento per un periodo di tempo non superiore a dieci anni e
prescrive i requisiti di commercializzazione e di utilizzazione,
nonche' quelli necessari per essere in regola con le disposizioni di
cui all'articolo 4, comma 1, lettera b), del decreto legislativo
17 marzo 1995, n. 194
.
2. La domanda di autorizzazione di un prodotto fitosanitario e'
inoltrata al Dipartimento dal responsabile o a nome del responsabile
della prima immissione in commercio, legalmente domiciliato nel
territorio comunitario, unitamente a:
a) un fascicolo rispondente ai requisiti di cui all'allegato III
del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194;
b) un fascicolo rispondente ai requisiti di cui all'allegato II
del medesimo decreto per ciascuna sostanza attiva presente nel
preparato.
3. Fatto salvo quanto previsto dall'articolo 13 del decreto
legislativo 17 marzo 1995, n. 194
, il richiedente e' esentato dal
fornire i dati di cui al comma 2, lettera b), con esclusione di
quelli relativi all'identificazione della sostanza attiva, nel caso
in cui:
a) la sostanza figura nell'allegato I del decreto legislativo
17 marzo 1995, n. 194
, tenuto conto delle condizioni per l'iscrizione
della sostanza in detto allegato;
b) la sostanza non differisce in modo significativo, in relazione
al grado di purezza e alla natura delle impurezze, dalla composizione
depositata nel fascicolo unito alla domanda di iscrizione
nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194.
4. La domanda di autorizzazione e il sommario degli allegati II e
III di cui al comma 2, devono essere redatti in lingua italiana,
mentre la documentazione di cui agli allegati II e III di cui al
comma 2, puo' essere presentata anche in lingua francese o inglese;
il Dipartimento puo' chiedere la traduzione in lingua italiana di
studi specifici, nonche' la presentazione di campioni del preparato o
dei suoi componenti.
5. Il Dipartimento, avvalendosi dell'istituto convenzionato di cui
all'articolo 3, verifica che i requisiti del prodotto fitosanitario
siano conformi a quelli di cui all'articolo 4, comma 1, del decreto
legislativo 17 marzo 1995, n. 194
, e che le prove e le analisi per
accertare tali conformita' sono state eseguite dagli enti e dagli
organismi di cui al medesimo articolo 4, commi 4, 5 e 7.
6. Nei tempi previsti dall'allegato VI del decreto legislativo
17 marzo 1995, n. 194
, il Dipartimento provvede al rigetto motivato
della domanda, ovvero al rilascio dell'autorizzazione, acquisendo
l'etichetta del prodotto fitosanitario autorizzato nella veste
tipografica definitiva e rispondente ai requisiti risultanti dalla
verifica di cui al comma 5.
7. Il provvedimento di autorizzazione riporta:
a) nome e cognome del titolare dell'impresa, se si tratta di
persona fisica, e sede dell'impresa o la ragione o denominazione
sociale e sede legale, se si tratta di societa';
b) la denominazione attribuita al prodotto fitosanitario;
c) la classificazione;
d) l'indicazione dello stabilimento o degli stabilimenti di
produzione e gli estremi dell'autorizzazione alla produzione;
e) le eventuali indicazioni relative alle condizioni di impiego
ed ogni altra indicazione che di volta in volta e' ritenuta
necessaria.
Fanno parte integrante del decreto di autorizzazione, come
allegati, il fac-simile delle etichette ed, inoltre, dei fogli
illustrativi che potranno accompagnare il prodotto.
8. L'autorizzazione di cui al comma l e' comunicata
all'interessato, nonche' alla regione competente, con il relativo
numero di registrazione.
9. A cura del Dipartimento sono pubblicate, nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana, le etichette dei prodotti
fitosanitari autorizzati nel trimestre precedente.
10. Presso il Dipartimento e' costituito un fascicolo per ogni
domanda di autorizzazione di un prodotto fitosanitario, contenente:
a) almeno una copia della domanda;
b) una copia dell'etichetta e dell'eventuale foglio illustrativo;
c) il provvedimento adottato in merito alla domanda, gli atti
relativi alla valutazione della documentazione di cui al comma 2,
lettere a) e b), nonche' una sintesi della documentazione stessa.
11. Il Ministero, su richiesta, mette a disposizione degli altri
Stati membri e della Commissione europea il fascicolo di cui al comma
10 e fornisce tutte le informazioni necessarie per una piena
comprensione delle istanze; l'istante, su invito del Ministero, e'
tenuto a presentare alla Commissione europea ed agli Stati membri che
la richiedono copia della documentazione tecnica di cui al comma 2,
lettera a).



 Versione PDF


(c) 2002-2005 www.infoleges.it -  Note legali e Condizioni d'uso